Chiese Lametine

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chiesa della Querciola

Quartieri Preziosi

Chiesa della Querciola

Dopo le apparizioni della Madonna avvenute nel 1578 a Conflenti, sull’attuale sito dove è ubicata la chiesetta detta della Querciola, sorsero alcune edicole sacre.
Una di queste racchiudeva un grosso sasso levigato sul quale i fedeli scorsero la forma di un piede, da qui la denominazione popolare de "la pedata della Madonna".
La più grande di queste edicole fu demolita nel 1862 e al suo posto venne costruito un piccolo edificio, all’interno del quale fino al 1885 venivano sepolti i morti di peste e di vaiolo.

A causa del terremoto del 1905 la chiesa della querciola andò in rovina e trascorsero molti decenni prima che fosse restaurata grazie alle offerte degli abitanti: solo nel 1968 la chiesa acquistò la forma attuale.

La chiesetta si trova distante dall’abitato di Conflenti, su una collinetta in mezzo al bosco, in località Serra Campanara.

La facciata principale –in pietra a vista- presenta un portale con arco a tutto sesto e al disopra una finestra per illuminare l’aula, termina con il timpano.

Sulla destra troviamo il campanile, parte in pietra a vista e parte intonacato, che si eleva su due livelli.

L’interno è a navata unica con abside semicircolare, a dividere i due ambienti troviamo l’arco trionfale ribassato. Ai lati sono presenti archi ciechi nei quali sono affrescati episodi evangelici della Madonna.

Nella parete dell’abside è incastonato un albero al di sopra del quale troneggia un affresco della Madonna fra gli angeli, che simboleggia l’apparizione della Madonna della quercia di Visora venerata a Conflenti.

Con il contributo di

Ricerca
Torna ai contenuti | Torna al menu