Chiese Lametine

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chiesa di San Agazio

Quartieri Preziosi

Chiesa di San Agazio

La chiesa di Sant’Agazio fu edificata agli inizi del XVIII secolo.

Sembra che nel 1720 un ricco possidente, poco prima di morire, abbia lasciato al vescovo di Nicastro una parte della sua proprietà affinché, dopo la sua morte, fossero celebrate un certo numero di messe in suffragio alla sua anima. Alcuni anni dopo sorse la chiesa dedicata a Sant’Agazio, martire soldato romano.

Nel 1796 la chiesa fu affidata a uno dei cappellani della cattedrale e ne rimase filiale fino al 1838, anno in cui fu assegnata alla Parrocchia dei SS. Nicola e Lucia.

L’edificio sorge nel centro storico di Nicastro, nel quartiere Timpone,
un tempo chiamato Judeca per la presenza di una laboriosa comunità ebraica, qui stanziata dal XIII al XVI secolo, espulsa con l’Inquisizione Spagnola del 1510.

La costruzione ha una facciata semplice, scandita da quattro lesene di ordine ionico, poste su un alto basamento, che sorreggono una trabeazione e il fastigio finale con al centro una croce.
Al di sopra del portale con arco a tutto sesto fa da cornice una monofora trilobata.

L’interno ha uno sviluppo a navata unica con abside quadrata e presbiterio diviso da un arco trionfale e coperto da una volta a crociera ribassata, al centro della quale è posto un dipinto che raffigura l’Assunzione della Vergine.

Di pregevole manifattura è l’Altare Maggiore in stucchi tardo-settecenteschi e una pala del 1800 con la Madonna col Bambino tra i Santi Agazio e Antonio.

Con il contributo di

Ricerca
Torna ai contenuti | Torna al menu